Prenota un appuntamento

Chiama al 335 562 1933

-

12.09.2021

Osteopatia e Colpo di frusta

Con colpo di frusta o whiplash si intende un trauma del rachide cervicale che subisce un estensione e successiva flessione, violenta e rapida (o viceversa).

Osteopatia e Colpo di frusta
Picture of Dott. Paolo Zoppas

Dott. Paolo Zoppas

Fisioterapista dal 1994, Osteopata dal 2004 e docente presso l’Istituto Europeo per la Formazione in Osteopatia (EIOM) dal 2006. Oggi aiuto i miei pazienti a recuperare il proprio equilibrio e ritrovare il benessere.
Picture of Dott. Paolo Zoppas

Dott. Paolo Zoppas

Fisioterapista dal 1994, Osteopata dal 2004 e docente presso l’Istituto Europeo per la Formazione in Osteopatia (EIOM) dal 2006. Oggi aiuto i miei pazienti a recuperare il proprio equilibrio e ritrovare il benessere.

Condividi articolo

Se comunemente il colpo di frusta (o whip lash) viene associato alla porzione cervicale, dal punto di vista Osteopatico la cosa è decisamente diversa.

La porzione cervicale della colonna è solo una delle parti coinvolte nelle complesse modificazioni che avvengono in questo trauma.

Cos’è il colpo di frusta?

In Osteopatia il Colpo di Frusta è un brusco ed inatteso “spostamento” di masse liquide che crea alterazioni su tutto l’organismo. Per questo non va considerato solo come trauma cervicale o come esito di un incidente in auto ma può verificarsi anche in altre circostanze.

Cosa accade alle strutture del corpo che subiscono un colpo di frusta?

Il colpo di frusta provoca un’accelerazione/decelerazione improvvisa per cui la scatola cranica, il suo contenuto e la colonna cervicale non hanno il tempo per smaltire la carica di energia cinetica trasmessa.

La stessa situazione viene a manifestarsi anche a livello del resto del corpo in particolare nel torace e addome che subiscono anche un “trauma da cintura”. Il colpo di frusta altera l’omeostasi dell’organismo, rompendo il suo equilibrio funzionale nervoso, vascolare, viscerale, ghiandolare e psichico.

Quali sono i sintomi?

I sintomi non sempre si sviluppano immediatamente ma possono insorgere anche dopo qualche giorno e possono andare dal dolore cervicale, dorsale, lombare a sintomi come vertigini, cefalee, nausea, vomito etc.

Dove dovrà agire il trattamento osteopatico?

Il trattamento osteopatico dovrà tener conto della complessità del caso e qualora ci sia la sicurezza data da opportuni controlli specialistici agire con gli approcci più opportuni in base alle condizioni del paziente.

Generalmente in un colpo di frusta recente si utilizzeranno approcci più dolci viscerali, fasciali cranio sacrali mentre in un colpo di frusta di vecchia data si potranno utilizzare anche approcci con tecniche dirette.

Lo scopo del lavoro osteopatico è quello di accompagnare il corpo verso un processo di “autoregolazione”.

Condividi articolo